UnderMedia

Nel 2006 sono stati prodotti due numeri di UnderMedia, una web-zine di documentazione sulle tendenze innovative del digitale applicato alla cultura.
Il team di UnderMedia (Giulio Lughi, responsabile scientifico; Gabriella Taddeo, concept; Alessandra Russo Suppini, interattività; Sara Monaci, testi) ha elaborato un format video particolare, basato sulla compresenza e sull'intreccio di clip diverse in modo da dare il senso della dinamica testuale e del rilievo dato volta per volta ai singoli argomenti.
Nel primo video si parla di Geoblog e Moblog, forme avanzate di blogging che introducono il tema de geoposizionamento e della mobilità, cogliendo quello che sarebbe stato il passaggio dalla dimensione statica del digitale, inchiodato al desktop sulla scrivania, alla dimensione dinamica che caratterizza il paradigma mobile-locative.

Nel secondo video si parla di Sensing Places, con studiosi che hanno anticipato temi oggi correnti come Flavia Sparacino e Ted Nelson: anche qui il tema centrale è quello della spazialità, della interazione fra spazi reali e spazi virtuali, della città digitale integrata in cui l'utilizzo dei testi mediatici si lega alla percezione del luogo fisico, introducendo con largo anticipo il concetto di Augmented Reality. La complessità del tema trova rispondenza nel particolare format video di UnderMedia, in cui lo spettatore è chiamato a connettere tra loro i diversi testi cogliendo affinità e differenze e costruendo la propria visione del discorso complessivo.
I video sono stati prodotti con la collaborazione di Extracampus, la tv sperimentale promossa a suo tempo dall'Università di Torino; dopo la cessazione delle attività di Extracampus, i video sono conservati (con restrizioni) anche presso il sito Unito Media dell'Università di Torino.